«Mi ha detto, guarda, fagli sceglie ‘ste due immagini, eccetera»

Paolo Nocchi

Paolo Nocchi

C’è una cosa che a me (e forse solo a me, che sono evidentemente un disadattato) ha colpito della vicenda Suarez. Ed è come parla Stefania Spina, ordinaria di Glottologia e linguistica dell’Ateneo di Perugia: «Ma te pare che lo bocciamo!» dice rispondendo a un collega.
E in un’altra intercettazione:«[…] Mi ha detto, guarda, fagli sceglie ‘ste due immagini, eccetera». E ancora: «Vabbè, comunque queste son cose che è chiaro che… che fai, glielo fermi per il B1 cittadinanza? Cioè, voglio dì, fa ride, no?»

Mi viene in mente che in Gran Bretagna il saper parlare l’inglese con meno inflessioni possibile è indice di status. «Da noi puoi essere anche vestito di stracci, ma se parli un inglese senza accenti, la gente ti porterà rispetto» mi diceva Carol, la mia insegnante dell’Anniesland College.

Da noi non solo quelli che hanno studiato parlano in modo rozzo, ma anche coloro che, appunto, dovrebbero decidere se uno straniero sappia parlare o meno l’italiano.
Come Stefania Spina, ordinaria di Glottologia e linguistica dell’Ateneo di Perugia.

Paolo Nocchi


Share Button