Non ci interessano le sterili disquisizioni su cosa sia il vero “civismo”

LavoroCome Lista Lavoro & Ambiente non ci interessa entrare nello scambio di fendenti cui assistiamo tra forze politiche prima alleate e ora ferocemente avversarie. Ci interessa solo fare chiarezza su alcune affermazioni che vengono fatte e ci resta difficile comprendere tanto livore da parte di chi fino a ieri ha partecipato ai lavori dell’attuale amministrazione, conoscendo ciò che ha ereditato e quanto complessa e pesante sia tale eredità.

Non ci interessano le sterili disquisizioni su cosa sia il vero “civismo” e su chi possa rivendicarne l’esclusiva patente: ci interessa affrontare e risolvere i problemi del territorio, cercando di restare coerenti con il mandato elettorale. La città ha espresso una volontà precisa: non vuole più discariche su questo territorio che è già tanto compromesso. Le novelle sono state raccontate negli anni passati e la città vuole cambiare passo: la prospettiva di ulteriori spazi destinati ad accogliere rifiuti non è un cambio di passo, ma una sostanziale continuità con il passato, in netto contrasto con la tanto evocata vocazione turistica.

Le illusioni le vende chi dice che Rimateria bonifica: il suo progetto non prevede bonifiche, ma solo tombature di alcuni siti inquinati per costruirci sopra nuove discariche. L’attuale amministrazione ha approvato una variante urbanistica che preclude la possibilità di costruire nuove discariche in quelle aree. Questo è il segno della svolta, l’inizio del cambiamento. Rimateria, da parte sua, ha presentato istanza di AIA per il rialzo della ex-Lucchini (rialzo, cioè altre centinaia di migliaia di metri cubi di rifiuti importati da fuori): ci sarà l’iter previsto dalle normative e alla fine un pronunciamento da parte della regione, la quale non potrà non tener conto delle prescrizioni contenute nella VIA e della volontà chiaramente espressa dal territorio.

Si parla anche di Città Futura e di Poggio ai Venti: ebbene, anche in questo ambito dopo anni di assoluto immobilismo, nonostante le risorse già conferite, è iniziato l’iter che porterà, speriamo nel giro di pochi mesi, all’avvio dei procedimenti. Fatti, non chiacchiere.

 

Share Button