manifesto bibliotreca“Assaggi di parole: incontro intorno ai libri” torna con la sua seconda edizione: la rassegna, organizzata dalla Biblioteca Civica Falesiana e dall’associazione culturale Assaggialibri, propone incontri con scrittori e poeti, per conoscere da vicino le loro opere, scoprire curiosità e retroscena o, semplicemente, dialogare con gli autori.
Tutti gli appuntamenti, in ottemperanza alla normativa anti contagio, si svolgeranno a distanza e saranno trasmessi in diretta sulla pagina Facebook della Biblioteca civica falesiana (https://www.facebook.com/BibliotecaPiombino).

Quattro appuntamenti, tutti di giovedì alle 21.15: il primo incontro sarà il 19 novembre con Sacha Naspini che presenterà il suo ultimo romando, “Nives” (E/O, 2020); il 3 dicembre appuntamento con Elvira Seminara con “I segreti del giovedì sera” (Einaudi, 2020); si prosegue con il terzo appuntamento, giovedì 17 dicembre, Donatella Di Pietrantonio presenta il suo terzo romanzo, “Borgo Sud” (Einaudi, 2020); l’ultimo incontro si terrà giovedì 7 gennaio, Cristiano Poletti presenterà la raccolta di poesie “Temporali” (Marcos y Marcos, 2019).

Primo incontro, quindi, con “Nives” di Sacha Naspini: Nives è il nome della protagonista. Dopo la morte del marito, per Nives è un problema adattarsi alla solitudine e al silenzio di Poggio Corbello. Prendersi cura del podere senza scambiare una parola con anima viva la fa sentire come un fantasma. La notte è il momento più difficile. Poi ecco la soluzione: Giacomina. È la sua chioccia preferita, la vedova comincia a tenerla con sé. Tutte le angosce svaniscono d’incanto. Nives è sollevata, eppure non sa darsi una spiegazione: ha sostituito il marito con una bestiola. Arriva addirittura a pensare di essere felice. Finché avviene un fattaccio e a Nives s’impone l’ultima soluzione: chiamare Loriano Bottai, il veterinario. Quella che segue è una telefonata lunga una vita. Dall’emergenza di una chioccia imbambolata lo scambio tra Nives e Loriano devia presto altrove. Tra riletture di fatti lontani nel tempo e vecchi rancori si scoprono gli abissi di amori perduti, occasioni mancate, svelamenti difficili da digerire in tarda età. Finché risuonerà feroce una domanda: come è scoprire di aver vissuto all’oscuro di sé?
Sacha Naspini è nato a Grosseto nel 1976. Collabora come editor e art director con diverse realtà editoriali. È autore di numerosi racconti e romanzi, tra i quali ricordiamo L’ingrato (2006), I sassi (2007), I Cariolanti (2009), Le nostre assenze (2012), Il gran diavolo (2014), Le Case del malcontento (2018) e Ossigeno (2019).

Per informazioni: 0565226110, biblioteca@comune.piombino.li.it.



Share Button