atletico_grosseto _3_10022019

Catalano prova il tiro

atletico_grosseto _4_10022019

Zaccaria

Ventesima giornata del campionato di calcio di Eccellenza Girone A, quella che si è giocata oggi sul campo del Magona tra la squadra di casa Atletico Piombino ed il Grosseto. La gara si è svolta all’indomani di una settimana molto tesa per la panchina del Piombino dove si è visto l’avvicendamento dell’allenatore Riccardo Fratini sostituito da Mirko Serena , ex giocatore dell’Atletico Piombino, che aveva condotto la squadra nella scorsa stagione a fianco di Sebastiano Miano.

La settimana è stata tesa per la dirigenza dell’Atletico con una lunga riunione tra il Presidente Spagnesi e il direttore Alessio Ferroni, per arrivare ad una soluzione sulla prosecuzione del campionato dopo,  che domenica scorsa era stata incassata un’ennesima sconfitta, questa volta con il Livorno Sorgenti.

Oggi è stato l’esordio in panchina di Mister Serena che aveva un incontro pesante con la capolista Grosseto. Ci sarebbe voluto un miracolo e neppure le migliaia di parole cantate al Festival di Sanremo durante la settimana, avrebbero potuto descrivere le emozioni provate da un allenatore, il numero 4 della stagione, che aveva il compito di debuttare proprio con quella squadra che si trova rispetto all’Atletico, a 29 punti di distanza nella classifica .

Il risultato di oggi è stato pesante. Un 4 a 0  con i maremmani che hanno dominato 90 minuti in campo.

A tre minuti del primo tempo arriva il primo gol del Grosseto con Camilli. La gara è ancora lunga e l’Atletico cerca di costruire un’azione, ma la superiorità di gioco del Grosseto è eccessiva e su una punizione di Buselli viene dato un rigore al Grosseto,  battuto  dal dischetto con Cretella che sorprende il portiere Giacobbe dell’Atletico:  2 a 0.

Si arriva al 34esimo del primo tempo un’emozione di Bigazzi che serve Catalano che corre verso la porta ma viene intercettato dal portiere Nunziatini del Grosseto. Niente di fatto.

Nel secondo tempo l’Atletico cerca di costruire qualche azione, ma  perde spesso la palla.

Il Grosseto sta sul pezzo, sempre presente sul pallone, con passaggi veloci che fanno girare la palla in ogni direzione. Al 12esimo del secondo tempo esce Bigazzi ed entra Petrone. Passano 10 minuti ed arriva il terzo gol dei maremmani siglato da Vanni .

Al 39esimo esce per l’Atletico Calabrese ed entra Giuliano. La partita volge al termine ma c’è ancora spazio per il quarto Gol del Grosseto ad opera di Molinari. Al termine uno striscione saluta la squadra dell’Atletico mente il maremmani vanno a salutare i propri tifosi sotto la curva “Tolla” riaperta in occasione di una partita importante come quella di oggi per la presenza di numerosi tifosi al seguito della squadra biancorossa.

atletico_grosseto 10022019

Lo striscione delle Brigate d’Acciaio esposto al termine della partita.

La classifica vede l’Atletico Piombino al penultimo posto con 16 punti mentre in testa il Grosseto ne ha 48 . Domenica prossima l’Atletico giocherà fuori casa con il San Miniato Basso.



Share Button