Biblioteca Civica Falesiana. Incontro tra gli alunni della classe terza della scuola primaria di Populonia e l’associazione Non solo Impronte martedì 9 gennaio alle 15,30 per il progetto “Qua la zampa!”.

bambini-pet-therapy

Martedì 9 gennaio alle ore 15.30 a Piombino nella sede della biblioteca in via Cavour 52 gli alunni, accompagnati dall’insegnante Antonella Spinelli, avranno l’opportunità, nell’ambito del progetto “Qua la zampa!”, di conoscere l’attività degli istruttori cinoficili Federico Libri e Beatrice Ponziani dell’associazione Non solo impronte e del bovaro bernese Luce.

L’associazione sportiva dilettantistica Non Solo Impronte ha sede a Fucecchio, in provincia di Firenze, ed è nata nel settembre 2016 proprio su iniziativa di Federico Libri e di Beatrice Ponziani.
L’obiettivo dell’associazione è quello di promuovere attività cinofile che vadano dai percorsi di educazione cane-proprietario all’istruzione avanzata, in un’ottica di totale tutela del benessere psico-fisico del cane attraverso metodologie che tengano conto delle sue attitudini, la sua etologia e la sua relazione con il proprio compagno umano.

«”Qua la zampa!” Quale bambino non sogna di avere per amico un cane? Da questa considerazioneafferma l’insegnante Antonella Spinelliè nata l’idea di far conoscere agli alunni della terza della scuola di Populonia questo animale così vicino a noi dalla notte dei tempi, imparare a rispettarlo e a capire il suo linguaggio. Il progetto è nato in collaborazione con la Biblioteca Falesiana sempre attenta a sostenere idee e progetti per e con i bambini e avrà inizio martedì 9 gennaio presso la Biblioteca quando i bambini e i loro genitori incontreranno il cinofilo Federico Libri che racconterà la propria esperienza e come rapportarsi con i cani. Questo è solo l’inizio di un viaggio che durerà fino a giugno e che contiamo contribuisca a formare dei bambini consapevoli e attenti ai nostri amici animali».

La Biblioteca partecipa al progetto della scuola prima di Populonia proprio allo scopo di favorire la conoscenza, il rispetto e l’empatia verso l’altro, in questo caso inteso come animale.


Share Button