Canile2Non tutti, o meglio, non tutte hanno gradito il trasferimento dei cani nel nuovo canile costruito, in fretta e furia, in seguito a un’ordinanza del tribunale. Forse non è stata apprezzata l’enfasi con cui è stata data la notizia. Certamente non hanno gradito le povere bestiole.

Mariacristina, una persona che si è dedicata e si dedica anima e corpo al benessere degli animali, critica su facebook il trasferimento nel nuovo canile perché si tratta di: “Un trasferimento economicamente conveniente non dovendo più pagare Campagnatico, ma credo poco conveniente per i cani, spostati in un canile che, si dice qui, non è ancora finito e che è tuttora alla ………… Che fine ha fatto assessore Claudio Capuano il tavolo di discussione che ci aveva assicurato mesi fa? Perché le associazioni locali, eccetto una, sono state lasciate fuori da tutto, escluse completamente? La risposta sarebbe talmente ovvia che non voglio darmela. Inascoltati anche gli appelli ad aspettare settembre, per evitare ai cani lo stress di un viaggio a 40 gradi. Non è un bel risultato, né per i cani, né per il volontariato, né per la democrazia. E tutti zitti?

Ovviamente i post, che sarebbero i “pensierini” scritti su facebook con la tastiera invece che sul quadernino, che seguono quello di Mariacristina non sono certamente teneri. Insomma se chi ha trasferito i cani pensava di ottenere una benemerenza sembra che abbia ottenuto l’effetto opposto.

Risponde Loredana: Promesse da marinaio …

Lucia: Senza un annuncio!!!! a cose fatte, si comunica che….

Mentre Francesca: Per quel tantissimo che ti conosco Cristina, quello che scrivi ,piaccia o no,corrisponde al vero. Si attendono, da chi di dovere, risposte adeguate. Diamo voce a chi non ce l’ha…

Più dura Carla: Ma davvero ancora si crede alle parole di questa amministrazione? Di queste povere bestioline frega niente….e tutto questo avviene per incompetenza loro è bene ricordarlo!

Barbara ammette la sconfitta: Ecco a cosa sono valse le nostre battaglie a niente abbiamo combattuto contro i mulini a vento loro hanno deciso e hanno fatto Che Vergogna. È successo come all’inizio del progetto che non hanno avvertito nessuno e hanno fatto quello che hanno ritenuto più giusto una associazione l’hanno avvertita quella interessata. Bene così in Italia le cose funzionano così di bene in meglio sempre per i propri bisogni mai per il bene di qualcuno.

Finalmente una riflessione di Marco, l’unico maschio, piuttosto arrabbiato: Amministrazione del cavolo…composta da incapaci e da persone senza un minimo di buon senso….in una parola.. incompetenti in ogni settore…. spero che i cittadini alle prossime Elezioni Comunali..si ricordino di tutte le cazzate fatte …e le promesse da cialtroni….

Bea si preoccupa: saranno completate le cose essenziali?

Mariacristina risponde: Vorrei poter rispondere, ma non lo so. Dal 21 giugno, giorno in cui facemmo tutti un sopralluogo nel canile non terminato ad oggi ho scritto tre volte  all’assessore Claudio Capuano per chiedere la convocazione del tavolo che ci aveva assicurato, ma il tavolo non è stato convocato. Io avevo mandato una proposta di miglioramenti in una decina di punti. Non so se sia stata considerata, come sia stata considerata e se stiamo realizzando i miei suggerimenti.

Ancora Bea avanza una seria preoccupazione: Forse sono allo sbando

Alessia:  Come sempre vengono fatte le cose senza un criterio , senza pensare..si guarda solo al portafoglio ..vergogna

Un’amara considerazione da Maria Antonia: Cani considerati come pacchi da spostare a piacimento..e tutti zitti mi raccomando.. tanto sono solo cani

Franca esprime una verità lapalissiana: Decisione pessima…….? tanto non ci vanno loro sotto il sole? senza un albero…..

MichelaAnche io non capisco perché il trasferimento sia stato fatto ….potevamo aspettare almeno un paio di settimane….questo caldo straordinario ha solo provocato uno stress non indifferente a quelle povere bestiole….

Mariacristina pensa male, ma forse ci indovina come diceva il povero Giulio: Il perché è evidente. Per i cani a Campagnatico, canile privato scelto senza gara e non dal Comune, ma dall’Enpa, la stessa Enpa, pagata dal Comune come se gestisse un canile che non esisteva, pagava a Campagnatico una retta giornaliera . Così si legge sulla stampa e credo anche negli atti. Lasciamo perdere la singolarità amministrativa di questi procedimenti. È però chiaro che prima si trasferivano i cani e prima si smetteva di pagare Campagnatico. La partita per l’ Enpa è economicamente positiva. Inoltre forse ti ricorderai che l’avversario. Napoleoni voleva fare un sopralluogo nel canile dei Macelli perché secondo lui ci tenevano ben più dei 5 cani autorizzati. Forse aveva ragione, dato che leggo ne abbiano già trasferiti 15. Se farà ora un sopralluogo sarà tutto a posto. Non so di questi 15 quanti fossero ai Macelli, ma si può essere maligni, quando ti tengono volutamente fuori da tutto.

Le promesse di Monica: Zitti??? Ma nemmeno morta sto zitta,vergogna!!!! Ora la stampa ci si manda noi,ma stiamo scherzando????


Share Button