OLYMPUS DIGITAL CAMERASi è tenuta Giovedì 20 Dicembre l’Assemblea del Consorzio 5 Toscana Costa, la penultima prima della chiusura del mandato del Presidente Giancarlo Vallesi. Nella prima settimana di aprile sono previste le elezioni per il rinnovo degli organismi consortili dell’Assemblea. Con questa Assemblea sono stati approvati importanti atti di programmazione del Consorzio 5 Toscana Costa, primi tra tutti il bilancio di previsione 2019, una manovra finanziaria di 10.628.100,00 €. Un’assemblea, questa, molto partecipata che con voto unanime ha confermato la condivisione e la fiducia dei consiglieri per la capacità dell’Ente di gestire le risorse e pianificare le attività secondo le indicazioni della Regione Toscana e le necessità presenti sul territorio. Il Presidente illustrando il bilancio ha posto l’attenzione dell’Assemblea sul mutuo contratto dal Consorzio pari a 270.000,00 € destinato all’aggiornamento e all’ammodernamento del parco mezzi, così che possa rispondere sempre più a criteri di efficienza.

L’Assemblea ha licenziato l’altro atto fondamentale dell’Ente di Bonifica, il Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2019-2020-2021, con il quale si individuano gli investimenti più rilevanti (importo maggiore di 100.000 €) che l’Ente realizzerà anche grazie a finanziamenti specifici.
L’Assemblea ha inoltre approvato il prospetto delle proposte di interventi da inoltrare alla Regione Toscana per il finanziamento e che riguardano: la manutenzione ordinaria delle 2°categorie, la manutenzione straordinaria e la realizzazione di nuove opere. Approvati con questa seduta anche due regolamenti: quello per l’affidamento di lavori, servizi e forniture sotto soglia comunitaria e quello per la gestione del servizio economato.

Tra le comunicazioni del Presidente sono sicuramente da sottolineare:

  • l’approvazione del finanziamento da parte della Regione del progetto di collegamento idraulico delle vasche per l’irrigazione della Fossa Calda con il depuratore di San Vincenzo per un importo di € 260.000,00 finalizzato a consolidare l’intervento in emergenza realizzato nel 2017 per affrontare il periodo siccitoso e le difficoltà incontrate dalle aziende agricole;
  • la realizzazione attraverso il Progetto Life Rewat, di un intervento di ravvenamento della falda profonda della pianura del fiume Cornia per una spesa di circa 300.000 € ed una capacità di immagazzinamento di acqua in falda, di qualche centinaia di migliaia di metri cubi ogni anno;
  • l’approvazione da parte della Regione Toscana del piano per il “Ripristino Officiosità idraulica nei corsi d’acqua nel bacino Toscana Costa” per circa 693.000 €;
  • l’avvio del percorso del contratto di fiume sul Cecina.

Il presidente Vallesi esprime la propria soddisfazione ed un ringraziamento ai membri dell’Assemblea per l’elevata attenzione prestata alle attività dell’Ente attraverso l’unanimità sulle questioni affrontate.



Share Button