Il Movimento 5 Stelle Piombino e un’Altra Piombino hanno presentato mozioni di analogo contenuto per richiedere la trasformazione di Colmata in centro abitato.

IMG_3402Oggi in Consiglio Comunale il PD ha stabilito che le leggi si applicano in base alla convenienza.
Il piano delle bonifiche della regione toscana fa riferimento, per determinare la distanza minima fra abitazioni e discariche, a quanto stabilito dal codice della strada che definisce come centro abitato “L’insieme di edifici, delimitato lungo le vie di accesso dagli appositi segnali di inizio e fine. Per insieme di edifici si intende un raggruppamento continuo, ancorché intervallato da strade, piazze, giardini o simili, costituito da non meno di venticinque fabbricati e da aree di uso pubblico con accessi veicolari o pedonali sulla strada”.

Questi parametri sono ampiamente rispettati.
Il Movimento 5 Stelle e un’Altra Piombino chiedevano semplicemente di prendere atto di tale situazione di fatto e riconoscere ai nostri concittadini di quel centro abitato i diritti spettanti.
Potevamo aspettarci, al limite, che il PD demandasse il tutto ad un’apposita commissione tecnica che coinvolgesse il comando dei vigili urbani, professionalmente in grado di esprimersi sul codice della strada.
Il PD è stato molto più semplice e arrogante, come da costume: quella ratifica non s’ha da fare. Quei cittadini sono di serie B.

Movimento 5 Stelle Piombino e Un’ Altra Piombino


Share Button