Dai documenti risulterebbero crediti esigibili per un totale di quasi 2, 8 milioni di euro non più presenti nel bilancio l’anno successivo

LegaDa una prima disamina dei bilanci di ASIU e Rimateria degli anni scorsi, sembrano emergere incongruenze nelle poste di bilancio, in tempi recenti dai documenti in nostro possesso risulterebbero appostati crediti esigibili per un totale di quasi 2, 8 milioni di euro, non più presenti nello stesso bilancio l’anno successivo.

In tal caso sarebbero evidenti le ricadute sul patrimonio netto contabile di Rimateria, che ricordiamo è indirettamente partecipata dal Comune di Piombino per quasi il 20%.
A causa di questa discrepanza, risulterebbe ed è la verifica che chiede la Lega, una sopravvalutazione di circa tre milioni delle azioni in capo a Rimateria.
Poiché la Lega è stata votata, dalla maggioranza dei piombinesi, sulla base di un programma politico che fa della trasparenza dell’attività amministrativa la sua bandiera, chiediamo con forza, a tutti i soggetti coinvolti, che venga finalmente fatta chiarezza di tutta questa vicenda.

Lega Salvini Premier Piombino



Share Button