cgil_cisl_uilNella serata di oggi la Direzione del Personale Aferpi ha convocato le Segreterie Fim-Fiom-Uilm ed i Coordinatori Rsu Aferpi e Piombino Logistics a seguito della nostra richiesta di ieri di un incontro urgente per essere aggiornati sull’andamento e la gestione del personale all’interno dello Stabilimento.
La Direzione ci ha riferito che l’attività dei nuovi ingressi avvenuta a fine agosto è in gran parte sospesa e dovrebbe ripartire, successivamente, a ridosso della ripartenza dei treni di laminazione.

Per il gruppo indiano nel confermare i gli investimenti, ha richiesto una gestione dei costi dello stabilimento, oculata e in controtendenza rispetto a quella registrata fino ad oggi.
Le Organizzazioni Sindacali, nel ribadire la necessità di far partire rotazioni dai reparti in cui è previsto un po’ di continuità produttiva, hanno fatto presente la necessità di avere incontri costanti e periodici per monitorare la situazione ed impedire che la riduzione e la gestione dei costi non metta in discussione né i necessari interventi per fare ripartire tutti i treni di laminazione, né gli studi per la fattibilità per tornare a produrre acciaio, né gli interventi per i necessari smantellamenti.

Un’oculata gestione delle risorse non potrà e non dovrà mai essere a scapito della sicurezza.
Per quanto riguarda gli ammortizzatori sociali in scadenza a fine anno, abbiamo inviato una ulteriore lettera per un incontro urgente al Ministro del lavoro Di Maio per ottenere la proroga dell’attuale decreto per salvaguardare e garantire il salario dei lavoratori, oltre alla necessità di un intervento mirato e speciale che riguardi i lavoratori dell’indotto.

Come già deciso nell’ultimo consiglio di fabbrica, senza una convocazione in tempi brevi, metteremo in atto le necessarie iniziative coinvolgendo tutti i lavoratori.

FIM-FIOM-UILM


Share Button