SaggioCaro Saggio,
L’altro giorno, quando Di Maio e Salvini si sono recati a Quirinale ho pensato che avessero suggerito il tuo nome come presidente del consiglio. Quando è uscito il nome del prof. Conte mi sono detto che con tutto il rispetto del professore, come hanno fatto a trascurare un genio come te. Chi meglio di te poteva rappresentare gli italiani anche nel mondo? Sono molto deluso dalla politica.
Un abbraccio

Furio Mattarullo

Carissimo Furio
Ti ringrazio per la ammirazione nei miei confronti che, fra l’altro condivido perché definirmi un genio non è esagerato, ma forse riduttivo. Se non ci sono io al posto del prof. Conte non è colpa di Di Maio e Salvini, ma mia.
L’altro giorno sono venuti dei ragazzotti che prima hanno parlottando fra loro e ho sentito dire in accento romanesco: “E’ lui, è lui, non troviamo certamente di meio”.
Si sono avvicinati e mi hanno chiesto: “Quell’omo! Lo vuol fare il presidente del consiglio?”. Io pensando che mi pigliassero per il culo li ho mandati a quel paese.
Loro se ne sono andati borbottando: “Te l’avevo detto che non accettava” ed aggiunsero: “andiamo a Firenze che lì ci sono anche quell’altri lo trovonno.



Share Button