Saggio

Illustrissimo, amatissimo Saggio

Lo chiedo a te perché sei l’unico in Val di Cornia che mi può dare una risposta obiettiva.
Vorrei sapere cosa gli è saltato in testa al sindaco Francesco Ferrari e al vice sindaco Giuliano Parodi di far piazzare una pista di pattinaggio su ghiaccio per i piombinesi con il reparto ortopedico di Villamarina nelle condizioni in cui l’hanno lasciato quegli altri? E poi anche la location è sbagliata. Il posto naturale dove piazzarla, secondo te, era i Diaccioni o Piazza Dante?
Un reverente saluto

A. Tomba

Caro A. Tomba,

la ringrazio della domanda. Purtroppo il sindaco Ferrari e il vice Giuliano Parodi con la giunta sono inclini all’errore. Come si dice in questi casi, non ne azzeccano una. Se infatti la pista l’avessero fatta ai Diaccioni, gli avrebbero detto che avrebbero dovuto farla in centro. Se invece, come successo, la fanno a Piazza Dante ecco che qualcuno dice che l’avrebbero dovuta fare ai Diaccioni, o da qualunque altra parte. Comunque la fanno sbagliano. A pensare che, invece, prima, quando c’erano gli infallibili, era tutta un’altra cosa! Quando c’erano loro, caro lei, avrebbero posizionato la pista in un posto apposta. Cioè giusto. Un luogo perfetto, tipo, per esempio, Piazza Dante, non come oggi che sì, è a piazza Dante, ma ce l’ha messa il Ferrari. È incredibile, pensavo giusto ieri, sono passati pochi mesi da quando questa nuova giunta si è instaurata, ma sembra già passato un ventennio.
E quel furbone del sindaco ne sa una più del diavolo suo ispiratore (tra l’altro ci assomiglia anche un po’ a Belzebù) e ha trovato il modo per continuare a governare senza problemi. Perché se è vero che le sbaglia tutte (anche quando ci ripensa, come nel caso Segre), e che queste critiche pungenti ma giuste, nei confronti di ogni suo atto (mi hanno detto che lo hanno visto una volta al bar prendere un caffè al vetro. Dico: “al vetro”! Tra l’altro in un orario indecente: le 8:15 di mattina!!!! A quell’ora la gente onesta come me dorme, altro che il caffè!), questi attacchi acuti e sagaci a qualunque decisione egli prenda (sembra che scenda dal letto col piede destro… avete capito bene!), queste polemiche feroci che si sollevano, con severità e pertinenza tutte le volte che apre bocca, potrebbero finire con distruggere un grillino qualsiasi, sono sicuro che con questa pista riuscirà a mantenere inalterato il suo bacino elettorale e quando, tra qualche anno, i piombinesi torneranno alle urne (ammesso che ci torneranno, visto che hanno affidato il loro comune a un governo totalitario), prevedo una sua rielezione.
Temo infatti che il Ferrari abbia messo in ghiaccio il suo consenso.


Share Button