Intensa attività della Guradia Costiera, fra l’altro salvato fenicottero rosa al Porto di Scarlino

GuardiacostieraIl primo vero fine settimana di clima estivo ha subito chiamato in causa la Guardia Costiera del Circondario marittimo di Piombino in un intenso weekend di operazioni.
Sabato notte una segnalazione per l’avvistamento di un razzo rosso davanti a Marina di Salivoli ha fatto avviare una perlustrazione durata più di due ore con la Motovedetta CP 805 di Portoferraio, specializzata nei soccorsi in mare: l’esito negativo, nonostante le approfondite e minuziose ricerche, ha fatto poi propendere per un falso allarme.

Domenica mattina invece è giunta la notizia di un esemplare di fenicottero rosa in difficoltà nelle acque antistanti il porto di Marina di Scarlino. Il volatile, specie particolarmente protetta come individuata dalla Direttiva “Uccelli”, aveva effettivamente un’ala spezzata e il tempestivo intervento dei militari dell’Ufficio Locale marittimo di Follonica, una volta ottenuto l’ausilio di un peschereccio del posto per aiutare con le reti a circuire e recuperare il fenicottero, ha consentito di affidare il raro esemplare alle cure del veterinario dell’Asl locale per le necessarie cure del caso.

In tarda mattinata infine, ancora un’attività operativa a seguito dell’infortunio di un minorenne feritosi a un ginocchio durante attività ludiche su un gioco acquatico gonfiabile in località “Torre Mozza”. Il personale della Guardia Costiera ha avviato le verifiche per accertare ed eliminare l’esistenza di eventuali pericoli come parti metalliche non conformi o difettose, assicurandosi che fino alla totale messa in sicurezza dei gonfiabili, il concessionario non facesse accedervi nessun altro bagnante.
La Guardia costiera rammenta quanto sia fondamentale da parte di operatori e utenti il rigoroso rispetto delle norme di prevenzione, di sicurezza e di cautela nella fruizione delle attrezzature ludico-balneari e del mare in generale.



Share Button