Inaugurata ieri la Biblioteca Civica Falesiana, nella nuova sede temporanea di piazza Appiani, in attesa del completamento dei lavori del nuovo polo culturale.

Presenti all’inaugurazione il Sindaco di Piombino Massimo Giuliani, l’Assessore alla Cultura Paola Pellegrini, Gabriella Fabbri responsabile dell’ufficio Cultura del Comune di Piombino.  Il sindaco ha parlato del binomio tra questi locali, in prestito dall’Asl Nordovest quindi legati alla cura e la biblioteca, i cui libri sono una medicina per l’ignoranza. Sono stati ringraziati i dirigenti ASL e tutti i dipendenti comunali che hanno lavorato per traslocare i numerosi volumi e materiale dall’edificio degli ex Licei a Piazza Appiani, riducendo al minimo il periodo di chiusura per gli utenti.

Nella sede di piazza Appiani è stato trasferito gran parte del patrimonio documentario della biblioteca, dando la priorità al materiale di maggiore consultazione. In particolare,  una buona parte del fondo contemporaneo, compresi i periodici e le riviste, la sezione bambini e ragazzi (con circa 3.000 libri), il materiale multimediale (oltre 1.600 dvd e audiolibri), lo scaffale multiculturale, i libri per gli ipovedenti.
Trasferita inoltre la sezione di storia locale, circa 2000 pubblicazioni, a cui si aggiungono filmati, tesi di laurea, opuscoli, riviste locali ecc. aventi per argomento Piombino e il suo territorio.
In piazza Appiani sarà possibile consultare nuovamente giornali della stampa locale, conservati in cartaceo dagli anni 80 (dal 1968 al 1980 esiste la versione digitalizzata).

Previsto inoltre  uno specifico ambiente per i bambini e uno spazio per le attività del programma di promozione della lettura in famiglia Nati per Leggere, a cui la Falesiana aderisce già da 10 anni,
Sono confermate quindi le attività che la biblioteca ha realizzato e continua a realizzare per la promozione della lettura: letture animate per bambini, presentazioni di libri, attività didattiche per le scuole. Nel 2018 sono stati realizzati circa 120 eventi in biblioteca e sul territorio, più di 20.000 prestiti e circa 38.000 presenze.

Un’inaugurazione con tanta gente e un programma ricco di musica, con l’esibizione della Banda cittadina A.Galantara, con le Majorettes. All’interno uno spettacolo di monologhi e musica, tre dei quali dedicati alle donne in collaborazione con la commissione Pari Opportunità di Piombino. I monologhi  a cura del  Teatro dell’Aglio (letture a cura di Gianluca Orlandini, Albertina Gasparoni, Daniele Gargano, Kim Amelotti e Giusy Mazza) intervallati da esecuzioni musicali a cura dell’orchestra della Scuola media “A. Guardi” indirizzo musicale, Anita Sacco, Alessandro e Riccardo Gagliardi, Rita Di Tizio.
I testi dei monologhi sono scritti da donne che fanno parte dell’associazione EWWA (EUROPEAN WRITING WOMEN ASSOCIATION, un’associazione che ha lo scopo di sostenere la crescita creativa, culturale e professionale delle donne). Prevista inoltre una performance pittorica di Lucia Fabiani. “Canzoni tra le righe” del duo soul Bonucci-Mari  chitarra e armonica.

Le iniziative continueranno oggi domenica 10 marzo con lettura in musica “Coccole sonore” dedicate ai bambini, a cura dell’associazione Nati per leggere e con la partecipazione della banda “Galantara”.
Alle 17,30 la lettura animata prima dello spettacolo del teatro ragazzi del 12 marzo “Alice nel paese delle meraviglie”. Sarà offerta una merenda ai bambini partecipanti.



Share Button