Trend positivo di presenze e arrivi di turisti nella nostra città negli ulimi 10 anni

Blu“Il forte aumento di presenze turistiche registrato negli ultimi mesi dello scorso anno a Piombino ha permesso di chiudere la stagione turistica 2019 in positivo” commenta così il sindaco Francesco Ferrari i dati dei flussi turistici 2019 trasmessi ieri, 15 maggio, dall’ufficio turismo del comune di Livorno “Questo dato conferma che, pur consapevoli della drammatica crisi con cui è iniziato questo 2020, è possibile credere in una Piombino anche a vocazione turistica”.

“C’è un generale trend positivo di presenze e arrivi di turisti nella nostra città negli ulimi 10 anni, confermato anche dai dati dell’anno passato che,  nei mesi di novembre e dicembre 2019, registrano picchi di oltre il 350% in più di turisti italiani e stranieri  soggiornanti nel nostro territorio” conferma l’assessore al turismo Giuliano ParodiNella seconda metà del 2019 a fronte di un lieve aumento degli arrivi si evidenzia un significativo aumento delle presenze: chi è arrivato a Piombino ha soggiornato molto più a lungo nel nostro territorio, in media circa il quadruplo rispetto allo stesso periodo del 2018. I numeri dimostrano che la destagionalizzazione, anche nel periodo autunno/inverno, ed il mercato nazionale possono essere connotati significativi su cui puntare le nostre strategie di marketing turistico, considerato anche lo stravolgimento delle dinamiche del settore che l’emergenza Covid ha introdotto nell’anno in corso”.

Nel periodo agosto/dicembre 2019 infatti si registra un incremento di arrivi di turisti italiani rispetto al precedente anno dell’ 11,78%, a fronte di una media annua del +4,35%, e un lieve aumento degli arrivi di stranieri (+2,3%) con un picco nel mese di dicembre di + 67,1%. Il trend veramente incoraggiante è però sulla durata dei soggiorni, le presenze, che per il mercato italiano, sempre nel secondo semestre dell’anno 2019, segna un incremento medio rispetto al 2018 del 206% (media annua + 14%) con un aumento del 443% nel mese di novembre ed un dato aggregato tra agosto e dicembre che evidenzia un aumento delle presenze di turisti italiani e stranieri del 162% con punte del +375% e +353% rispettivamente nei mesi di novembre e dicembre 2019.

“Non ci arrendiamo a ritenere quest’anno completamente compromesso a causa della pesante crisi del settore turistico, indubbiamente tra i più pesantemente colpiti dall’emergenza Coronavirus” conclude l’assessore Parodi  “pur coscienti delle forti limitazioni causate dalle misure di contenimento del contagio fornite dal governo, siamo determinati ad adottare tutte le soluzioni operative necessarie per avviare la stagione balneare alle porte e promuovere sia in ambito regionale che nazionale i vantaggi offerti dal nostro territorio che acquistano ancor più valore nel nuovo contesto di crisi sanitaria in atto: Piombino offre, per conformazione naturale, la possibilità di fruire di grandi spazi in solitudine, relax e libertà. Abbiamo estese superfici naturali che consentono a tutti di mantenere in maniera spontanea le distanze: i chilometri di spiagge libere e le ampie pinete del Parco della Sterpaia, la grande macchia mediterranea e i sentieri del Promontorio di Piombino, gli spazi aperti del Parco archeologico di Baratti e Populonia  e, non ultimo,  il nostro sconfinato mare offono la possibilità per tutti di vivere periodi di soggiorno sicuri in ogni momento dell’anno”.



Share Button