L’attuale tracciato fu adottato dalla passata amministrazione, con l’ormai nota “Variante AFERPI”

IMG_3402Il M5S Piombino nel prossimo Consiglio Comunale, previsto per venerdì 22 maggio, presenterà un Ordine del Giorno avente ad oggetto la riadozione del vecchio tracciato del II Lotto della SS398, per collegare la località Gagno con Poggio Batteria, presso il porto di Piombino, abbandonando il tracciato attualmente previsto.

Ricorderete tutti che l‘attuale tracciato è stato adottato dalla passata amministrazione, attraverso l’ormai nota “Variante AFERPI”, approvata dall’allora maggioranza, con i voti contrari del M5S, PRC, Ferrari Sindaco FI e con l’astensione di Ascolta Piombino.
Il tracciato approvato in quella delibera prevede un percorso parallelo all’attuale strada di ingresso, costeggiando il quartiere Poggetto/Cotone, fino a ricollegarsi alla rotonda di Portovecchio. Le criticità di questo progetto sono evidenti a tutti:

  • un impatto notevole per gli abitanti del quartiere,
  • un percorso più lungo di 2,5 km rispetto a quello precedentemente progettato,
  • un maggiore esborso economico,
  • ed una mancata risoluzione del problema del traffico da e per il porto.

Il tracciato originario della 398 fu accantonato dalla Variante AFERPI allo scopo di evitare di occupare alcune aree dello stabilimento che avrebbero dovuto essere destinate allo sviluppo dell’agroalimentare nell’era di Rebrab. Il piano industriale AFERPI è da tempo carta straccia, ammesso che abbia mai avuto una prospettiva, e il rischio di incidente rilevante che faceva lievitare sensibilmente il costo dell’opera non sussiste più per effetto della chiusura dell’Area a Caldo.

Votare il nostro documento avrà un significato molto più profondo della semplice valutazione tecnica di un percorso, ma rappresenterà un chiaro messaggio all’attuale proprietà dello stabilimento ed a qualsiasi grande impresa si affaccerà sul territorio; ovvero che l’interesse generale e la programmazione territoriale vengono prima dell’interesse puntuale di qualsiasi soggetto, ma soprattutto che questa città non è più disposta a subire ricatti dietro fumosi annunci di investimenti.

A breve l’amministrazione comunale dovrà presentare il nuovo Piano Strutturale d’Area in Consiglio Comunale e, conseguentemente, dovrà elaborare il nuovo Piano Operativo, pertanto riteniamo che sia proprio questo il momento ideale per porre rimedio alle derive che quella variante ha portato, tornando quindi al tracciato originario della SS398.

Movimento 5 Stelle Piombino


Share Button