Una mozione al Consiglio comunale per fare richiesta al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio

ecoballeCome gruppi consiliari di maggioranza, di concerto con il sindaco e la giunta, abbiamo presentato una mozione al Consiglio comunale che, se approvata, impegnerà l’amministrazione a chiedere al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio dei ministri la conferma del contrammiraglio della Guardia costiera Aurelio Caligiore come commissario straordinario per il recupero delle ecoballe. Con questa mozione, vogliamo dare all’amministrazione il supporto del Consiglio nell’avanzare tale richiesta.

La presenza delle ecoballe nel nostro mare è un pericolo per l’ambiente: tutti questi anni in acqua hanno causato un deterioramento della copertura esterna delle ecoballe che, quindi, già allo stato attuale rilasciano microplastiche; se anche le reggette metalliche cedessero 60 tonnellate di plastica sarebbero rilasciate nelle nostre acque. Oltre al problema ambientale, già gravissimo, la permanenza delle ecoballe danneggia l’immagine turistica di tutto il territorio e, con una nuova stagione balneare alle porte, è ancora più importante che le operazioni di recupero siano portate a termine.

Appare chiaro quanto sia essenziale agire in tempi rapidi per proteggere il territorio, sia in termini ambientali che turistici, e Aurelio Caligiore ha già dato prova di avere le competenze per portare a termine questo compito. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha sollevato un potenziale conflitto d’interessi visto che Caligiore ricopre già la carica di Capo del reparto ambientale marino delle capitanerie di porto. Il lavoro dell’ammiraglio, nominato dal Presidente della Repubblica nel giugno 2019, ha già portato all’individuazione e alla caratterizzazione delle ecoballe, condizione indispensabile per predisporre il bando di gara europeo per l’affidamento dei lavori di recupero, ciò significa che sarebbe stato possibile procedere prima dell’inizio della nuova stagione balneare.

Questo provvedimento di Agcm ha interrotto i lavori e causato ulteriori ritardi per la risoluzione di un problema che pesa sul territorio già dal 2015. Chiediamo di non ritardare un procedimento così importante per il territorio e per tutto l’ambiente marino a causa di un vizio di forma.

Fi-Udc- Civici Popolari
Lista Ferrari Sindaco
Lega Salvini Premier Piombino
Ascolta Piombino
Lavoro & Ambiente
Fratelli d'Italia Piombino



Share Button