Luigi Coppola portavoce dei gruppi di maggioranza

Luigi Coppola UDC Prov. di Livorno

La novità nel panorama delle prossime elezioni regionali è la lista comune tra Forza Italia ed UDC, un segno di rafforzamento dell’area di centro in nome dei comuni valori del popolarismo europeo, dell’ispirazione cristiana e liberale.

Anche a livello regionale si ripete il connubio che è stato sperimentato in Toscana per la prima volta alle scorse amministrative a Piombino a sostegno del candidato a sindaco Francesco Ferrari.

La Direzione Toscana UDC, riunitasi nel sede regionale a Prato, ha approvato la costituzione di una lista unitaria con Forza Italia, che renderà ancor più praticabile l’alternativa al centro-sinistra in Toscana, attraendo elettori moderati nuovi e tradizionali, ampliando l’offerta culturale e politica dentro il centro-destra.

Il futuro gruppo consiliare in Regione Toscana porterà lo stesso nome della lista (FI -UDC) e sarà garanzia di un lavoro in prospettiva utile e proficuo per tutti i territori della regione.

Nei collegi in cui è divisa la Toscana gli elettori troveranno una lista unitaria donne e uomini appartenenti all’UDC o riconducibili all’area popolare e democratico-cristiana, segno di un patrimonio politico, amministrativo ed associativo che rappresenta per tutti un patrimonio da valorizzare.

Il primo passo avvenuto a Piombino e che si ripete alle elezioni regionali in Toscana rappresenta l’esordio di un vero e proprio laboratorio politico, che, in tempi brevi, ci auguriamo porti alla formazione di un soggetto nazionale unitario più ampio ed inclusivo.

Soggetto che, partendo dagli attuali partiti aderenti al Partito Popolare Europeo, sia aperto ad altre preziose realtà di ispirazione cristiana e del miglior umanesimo laico e liberale, capace di costituire in Italia l’asse portante dell’alternativa alla sinistra ed alla deriva rispetto ai principali valori della nostra tradizione.

Nei prossimi giorni le rispettive componenti di FI e UDC della provincia di Livorno si incontreranno per incominciare a tracciare le linee programmatiche e le strategie comuni, per elaborare un percorso che permetta di stilare una lista provinciale competitiva per portare un autorevole contributo al progetto regionale.

Share Button