Inoltrata una richiesta formale al Presidente della Regione Toscana

teneriniCome coordinatore provinciale di Forza Italia ho inoltrato al Presidente delle Regione Giani una richiesta scritta nella quale chiediamo di attivare un protocollo di emergenza per effettuare controlli stringenti e test ripetuti su tutti gli operatori che prestano servizio nelle RSA, anche temporaneo, interni ed esterni, quali personale sanitario, amministrativo e di manutenzione.
Riteniamo in modo netto e fermo che questo debba essere l’ approccio serio e costruttivo.

Leggiamo sulla stampa locale dell’appello lanciato dai familiari dei pazienti degenti in RSA San Rocco a Piombino.
Il Presidente Giani ha genericamente e semplicisticamente deciso di impedire l’ accesso per le visite agli ospiti delle RSA ai parenti, che comunque seguono un rigido protocollo, rispettando le distanze con mascherina, oltre al normale controllo della temperatura prima della visita.

E’ letteratura dei mesi scorsi che le persone in lockdown affetti da demenza, hanno mostrato un aggravamento, con comparsa di disturbi comportamentali come aggressività, alterazione sonno-veglia, disturbi dell’alimentazione. Come riportato dalla stampa il geriatra Trabucchi afferma: “..è un dramma a livello somatico e psicologico. I nostri pazienti sono disorientati”.

L’ intervento deve essere fatto, ma con serietà e con la consapevolezza di comprendere l’ importanza di una profonda valutazione socio-sanitaria.
L’ intervento deve essere specifico e non generico, deve essere pensato e non grossolano.


Share Button