Trentamila euro alle scuole primarie e alla media “Guardi” per garantire attività di assistenza ed educative nei confronti degli alunni con gravi handicap.

Simona Cresci, assessore all'Istruzione - Piombino

Simona Cresci, assessore all’Istruzione – Piombino

L’amministrazione comunale ha approvato una delibera con la quale si decide di intervenire con un sostegno economico per garantire il personale necessario nei confronti dei bambini e dei ragazzi più svantaggiati, che hanno bisogno di assistenza continua.

“Spesso gli insegnanti di sostegno non sono sufficientispiega l’assessore alla Pubblica Istruzione Simona Cresci – Il quadro che emerge in sede di Conferenza zonale dell’istruzione della Val di Cornia evidenzia situazioni di difficoltà crescenti da parte delle scuole su questo fronte, e i casi di ragazzi portatori di handicap grave certificati sono sempre più numerosi. Per questo abbiamo deciso di intervenire, con l’obiettivo di assicurare una scuola sempre più inclusiva e attenta a garantire pari opportunità. Crediamo che sia un dovere di una pubblica amministrazione vicina alle famiglie e ai suoi cittadini”.

Il contributo verrà ripartito tra il 1°, il 2° circolo didattico e la scuola media Guardi sulla base dei numero dei bambini frequentanti con handicap grave. In tutto per questo anno scolastico si tratta di 33 bambini per i quali sarà necessario attivare percorsi di assistenza dedicata con personale qualificato.



Share Button