41 mila euro erano stati resi, richiesti i 309 rimanenti più interessi legali – scadenza 30 giugno prossimo.

_mid“Era il 16 luglio 2018 quando l’allora giunta comunale decideva discutibilmente di concedere a Rimateria un prestito di 350.000 euro di soldi pubblici per consentire alla stessa società di stipulare una fideiussione richiestale dalla Regioneafferma il sindaco Fu una decisione criticata dalle opposizioni; peraltro, diversamente da quanto fu allora illustrato, Rimateria quei soldi li aveva già versati e dunque il prestito del Comune non serviva a stipulare la polizza bensì a far rientrare nelle casse della società una somma sostanziosa.
Ebbene, Rimateria avrebbe dovuto restituire la somma entro il 31 dicembre 2018 e, solo in caso di difficoltà, avrebbe potuto chiedere una dilazione.
La richiesta di dilazione è stata effettivamente avanzata e la vecchia Giunta comunale, in data 27.3.2019, l’ha concessa sino al 30 giugno prossimo.
Ad oggi di quei 350.000 euro di soldi pubblici – conclude Ferrari – ne sono stati restituiti solamente 41 mila. Con una comunicazione ufficiale abbiamo ricordato a Rimateria l’approssimarsi della scadenza entro cui dovranno essere versati al Comune i restanti 309.000 maggiorati da interessi legali, precisando che non potremo concedere ulteriori dilazioni.”


Share Button