mohan babu

Mohan Babu

Si è riunita questa mattina la Quarta Commissione consiliare per discutere e approfondire i contenuti della delibera che riguarda la variante urbanistica che verrà proposta nel prossimo consiglio comunale del 28 agosto. Presenti anche Mohan Babu e Sergio Simoni, rispettivamente vicepresidente e direttore generale Jsw Steel Italy: il sindaco ha richiesto la presenza anche dei rappresentanti dell’azienda per dare ai membri della commissione i dovuti chiarimenti tecnici e rispondere direttamente alle domande dei consiglieri.

“Prima di sottoporre al voto la variante in questione – dichiara il sindaco Ferrariho voluto che i capigruppo avessero un quadro ancora più preciso: per questo ho invitato i rappresentanti dell’azienda, ai quali avevo già chiesto documenti più specifici in merito al nuovo impianto. Alla luce di queste informazioni abbiamo ritenuto di poter procedere con la variante: il progetto per quell’area non prevede attività di produzione dell’acciaio ma solamente il raffreddamento delle rotaie con una tecnologia, la tempra appunto, che non ha nessun impatto ambientale e sulla salute dei lavoratori e dei cittadini”.

Questa variante prevede il passaggio di destinazione da agro-industriale a industriale di un’area già parzialmente occupata dalla cokeria

“È un intervento di poco conto – continua il sindaco –, che non comporta implicazioni di natura ambientale e che dà a Jsw la possibilità di investire 30 milioni di euro sul nostro territorio. Da tenere presente, inoltre, che l’investimento dell’azienda, anche se limitato e non particolarmente significativo dal punto di vista occupazionale, rappresenta l’impegno, non solo economico, da parte di Jsw. Per chiarezza, questa variante nulla ha a che fare con l’eventuale costruzione di forni elettrici: non permetteremmo mai che venissero costruiti vicino al centro abitato e, comunque, l’azienda non ne ha intenzione”.

Nelle prossime settimane è previsto un incontro tra l’amministrazione comunale e i vertici di Jsw Steel Italy per approfondire i progetti del piano industriale.

Share Button