Biasci“Sinceramente -afferma Roberto Biasci, Consigliere regionale della Lega- sono rimasto particolarmente interdetto dopo aver appreso la notizia che un medico avesse preteso di sedere accanto al guidatore dell’ambulanza e non, come di solito avviene, nella parte dove solitamente trova posto la lettiga.” “Un atteggiamento incomprensibile-prosegue il Consigliere-che certamente non è usuale da un professionista, chiamato a salvare, in casi estremi, vite umane.”

“Siamo, quindi, stupiti– precisa Biasci- da quanto successo (certo non sta a noi indagare sul fatto) ma riteniamo che la Misericordia di San Vincenzo sia, da sempre, un qualificato punto di riferimento per i cittadini che necessitano di un soccorso sanitario.” “Auspichiamo, dunque-conclude Roberto Biasci –che quanto successo resti un fatto isolato e che tutto ciò non turbi la lodevole e normale attività che quotidianamente viene svolta in modo esemplare da chi opera nella struttura sanitaria livornese.”



Share Button