Giacomo Giannarelli (M5S): “Centinaia d’incidenti mortali ogni anno, famiglie distrutte. Non facciamo abbastanza”

Giacomo Giannarelli

Giacomo Giannarelli

Troppo sangue sulle strade toscane: il Movimento 5 stelle presenta una mozione in Consiglio per una drastica diminuzione del numero d’incidenti stradali.
“Ogni anno – spiega il presidente del gruppo consiliare, Giacomo Giannarelli250 persone perdono la vita a causa di sinistri dovuti a distrazione, mancato rispetto delle precedenze, velocità elevata ed eccessivo uso di alcol (concausa nella metà degli incidenti mortali). A questi fattori si somma anche un quarto elemento: una rete viaria evidentemente carente. La matematica ci dice che in Italia nell’ultimo decennio gli incidenti sono diminuiti del 42 per cento. In Toscana non si arriva a segnare un calo del 39 per cento, dunque non facciamo abbastanza”.

Senza considerare che in sette anni la mortalità dei pedoni è cresciuta in modo esponenziale passando dal 21 al 26,5 per cento con una media nazionale ferma al 17 per cento.
In totale parliamo di 16mila 500 incidenti ogni anno, numeri che portano la nostra terra a essere il luogo con il più alto tasso pro capite di costi sociali, pari a un miliardo e mezzo di euro all’anno.
“Su questo – prosegue Giannarelli – siamo i peggiori d’Italia. Una situazione intollerabile. Le politiche messe in campo non hanno portato ai risultati sperati. Penso alle centinaia di famiglie distrutte e a chi ha avuto la vita letteralmente sconvolta. Il bando di 5 milioni di euro indetto dalla Regione a sostegno di comuni ed enti locali non è sufficiente. Servono – conclude – forti campagne informative, la revisione dei limiti di velocità nei punti a rischio e maggiore attenzione alla cura dello stato delle nostre strade”

Focus-Incidenti-stradali-Toscana_2016


Share Button