Radicondoli

Radicondoli

Il sindaco Guarguaglini: “Anche questa è una forma di resilienza. Ed è stato anche riattivo il servizio dei quotidiani grazie alla disponibilità delle associazioni e soprattutto di alcune donne “di buona volontà”. Voglio ringraziare davvero tutti i volontari. Insieme ce la faremo”.

Servizio di spesa a domicilio gratis, per questo periodo di isolamento per la prevenzione dal contagio da coronavirus, per Radicondoli e per il paese di Belforte.
È il Circolo Arci Belforte, in accordo con il Comune di Radicondoli, in collaborazione con la Coop di Radicondoli e la Farmacia Mazzoni, che ha organizzato questo servizio del tutto gratuito per Belforte, mentre per Radicondoli ci pensa la Pubblica Assistenza.

“Anche questo è una forma di resilienza – fa notare il sindaco di Radicondoli, Francesco Guarguaglini Ed è stato anche riattivato il servizio dei quotidiani grazie alla disponibilità del circolo Acli e soprattutto di alcune donne “di buona volontà” socie del circolo. Voglio ringraziare davvero tutti i volontari. Insieme ce la faremo”.

A Belforte L’iniziativa è partita giovedì 12 marzo. “Venerdì 13 mattina abbiamo portato le liste della spesa ed un’addetta ha preparato le borse inserendo in ciascuna lo scontrino dettagliato e la lista con il nome e il numero di telefono – spiega Fabio Torriti, presidente del Circolo ArciAlle 14 siamo passati a ritirare le buste della spesa pronte e abbiamo saldato come Circolo il totale della spesa. Dopodiché siamo passati di casa in casa a fare la consegna e tutti hanno pagato immediatamente. Abbiamo avuto circa 14 consegne fra spesa e farmacia. Sinceramente non pensavamo che così tanti avrebbero aderito”.

Per quanto riguarda il servizio di spesa, questa sarà ritirata il martedì e il venerdì nel tardo pomeriggio, quindi l’ordine deve essere consegnato tassativamente con nota scritta il lunedì e il giovedì alle 13. L’ordine va fatto pervenire lasciandolo nella cassetta della posta contrassegnata con la stella dell’Arci in Via Santa Croce 38 oppure è possibile telefonare al numero 0577 793006. A quel punto saranno i volontari del Circolo a passare a ritirare la richiesta. Sono state preparate delle schede da riempire con il nome, numero di telefono, indirizzo e la lista di ciò che occorre, cercando di limitare le richieste allo stretto necessario (generi di prima necessità).

Per mettersi in contatto con il Circolo, è facile, basta registrare sulla rubrica del telefonino il numero whatsapp del Circolo e inviare un messaggio con il nome. In questo modo gli utenti saranno inseriti nel gruppo. Il nuovo numero del Circolo è 328 386 3829

A Radicondoli Qui è la Pubblica Assistenza ad aver attivato il servizio.A Radicondoli – spiega il presidente della Pubblica Assistenza Lido Tozzi – abbiamo il negozio di alimentari e gli abitanti sono orgogliosi di andare direttamente a fare la spesa e comunque solo poche persone sono in difficoltà. Dal giorno 11 marzo abbiamo individuato quali potessero essere le persone fragili e le abbiamo contattate telefonicamente spiegando loro che noi mettevamo a disposizione gratuitamente il servizio per fare la spesa e prendere eventuali medicine in farmacia. Non abbiamo giorni preferiti in quanto riusciamo ad avere volontari disponibili al di fuori del servizio sanitario”. Ad ora solo poche spese sono state effettuate. “Abbiamo chiesto alle persone di contattarci telefonicamente ai numeri 0577 790780 o 3294278468 attivi H24, quanto prima un volontario effettua la consegna”.

Le tutele sanitarie Chi ritirerà e consegnerà la spesa sarà tutelato dal punto di vista sanitario, quindi saranno adottati tutti gli accorgimenti possibili perché nessuno metta a rischio la propria salute. Gli utenti dovranno mantenere la distanza di sicurezza e velocizzare il più possibile le operazioni di pagamento.


Share Button