Valerio Caramassi

Valerio Caramassi

Agli organi di stampa e sui social piovono le attestazioni di solidarietà nei confronti di Valerio Caramassi che è stato oggetto di minacce di morte sicuramente da un disturbato mentale. L’Etrusco, con il direttore e con la redazione, si unisce alle espressioni di solidarietà e fa seguire i comunicati giunti in redazione. Da tutta questa vicenda assurda ci consola una certezza. Conoscendo Caramassi pensiamo che, se qualcuno pensa di impressionarlo, ha sbagliato indirizzo.

Comitato dei cittadini di Colmata

Il comitato dei cittadini di Colmata  e di altri quartieri di Piombino che da anni affronta i problemi suscitati dalla discarica di Ischia di Crociano e dal piano industriale di Rimateria esprime piena ed incondizionata solidarietà a Valerio Caramassi minacciato di morte in una delirante ed assurda  lettera anonima. Nessuno è più lontano dalle nostre idee di chi minaccia di morte un essere umano! Nessuno è più lontano dalle nostre idee e dal nostro modo di portarle avanti di chi vuole intimidire con la violenza chi ha idee diverse dalle sue! Per questo esprimiamo la nostra solidarietà a Valerio Caramassi e condanniamo fermamente l’estensore della lettera anonima.

Lista Civica Un’altra Piombino

La lista civica Un’Altra PIombino esprime solidarietà a Valerio Caramassi per le assurde e inaccettabili minacce ricevute. La  lista si è confrontata  spesso con il presidente di RiMateria, ma sempe in modo civile e rispettoso delle reciproche, per quanto politicamente contrastanti, posizioni.
Le minacce  all’incolumità personale  e i gesti intimidatori sono quanto di più inaccettabile possa esserci nella dialettica politica. Per quanto non condividiamo le scelte progettuali di RiMateria, considerandole nocive per il nostro territorio,  consideriamo stupida e pericolosa la lettera da lui ricevuta e la condanniamo senza riserve.

MoVimento 5 Stelle Piombino

Apprendiamo dalla stampa delle minacce di morte ricevute da Valerio Caramassi, al quale va la nostra solidarietà, e cogliamo l’occasione per condannare, in maniera netta ed inequivocabile, tale gesto. Da sempre il MoVimento 5 Stelle riconosce la protesta e volontà di autodeterminazione del cittadino che devono essere rispettate ed ascoltate, ma a tutto questo va anteposto il limite invalicabile della rinuncia alla violenza, sia fisica che verbale. Crediamo da sempre nella democrazia e nel rispetto della legge come regola di convivenza civile a tutela di ogni cittadino. Ogni forma di giustizia fai da te, anche se solo teorizzata, avrà la nostra ferma condanna, ogni forma di violenza sarà sempre lontana dal nostro modo di intendere la politica.


Share Button