Campagna informativa del Comune per contrastare il fenomeno

bombola gasIl Comune di Piombino ha avviato una campagna di comunicazione e sensibilizzazione per contrastare questo fenomeno, piuttosto diffuso anche nel nostro territorio.

A seguito di un aumento di segnalazioni da parte dei cittadini e in accordo con la mozione presentata dal Movimento 5stelle e approvata dal Consiglio comunale a maggio 2018, già dalla scorsa settimana è iniziata una campagna di informazione sul canale Facebook del Comune di Piombino con un post dettagliato contenente informazioni utili ai cittadini per seguire comportamenti corretti e supportare l’amministrazione nel contrasto al fenomeno.

Claudio Capuano

Claudio Capuano

“Stiamo cercando in tutti i modi di contrastare questi comportamenti indecorosi – afferma l’assessore al decoro urbano Claudio CapuanoNel caso specifico però, oltre a una questione di decoro, si affianca la pericolosità dei materiali abbandonati lungo la strada: le bombole del gas infatti devono essere smaltite seguendo un iter ben preciso visto l’elevato rischio che il loro abbandono può comportare nei confronti dell’ambiente e dell’incolumità dei cittadini. Quando si parla di abbandono di rifiuti, si tratta di comportamenti che generano una serie di ripercussioni a catena: dal danno d’immagine per la città, all’impatto ambientale sino ai costi extra sostenuti dall’amministrazione per intervenire, controllare, bonificare.”

Nei prossimi giorni la campagna di sensibilizzazione proseguirà sia sui social, con la pubblicazione di post e volantini in lingua francese ed inglese, sia sul territorio con la diffusione di volantini informativi in lingue diverse, la pubblicazione della campagna di informazione/sensibilizzazione sul prossimo numero della rivista periodica del Comune “Piombino Oggi” di cui vengono distribuite 17.000 copie, comunicati stampa.

L’abbandono delle bombole del gas oltre che essere un comportamento incivile e dannoso per il decoro cittadino, è pericoloso poiché le bombole del gas, seppur vuote, possono mantenere residui di gas potenzialmente pericolosi. La restituzione delle bombole ai rivenditori autorizzati NON comporta costi. I rivenditori autorizzati a Piombino sono: Centro Gas, Via Olivo 3, Carletti, Lungomare Marconi, Ciampi Rivendita, Via Carlo Pisacane e Via Unità d’Italia.

A supportare l’attività di informazione e sensibilizzazione del cittadino sono previsti inoltre controlli sul territorio da parte degli ispettori ambientali di SEI Toscana che si occupano anche di verificare quanto registrato dalle fototrappole poste in prossimità dei cassonetti ed hanno la possibilità di elevare multe ai trasgressori colti sul fatto. Per chi abbandona le bombole del gas è prevista una sanzione di 100 euro. L’attività di controllo del territorio inoltre è effettuata anche dall’associazione di volontari “Rangers” che, in accordo con la polizia municipale, si occupano di segnalare rifiuti abbandonati e comportamenti incivili.

E’ possibile segnalare un abbandono contattando l’ufficio URP del Comune allo 0565.63274 – urp@comune.piombino.li.it.


Share Button