A disposizione di Comuni e privati anche un servizio ad hoc di igienizzazione ambienti, locali, aree interne ed esterne, private e pubbliche. Attivata una casella di posta specifica per le richieste

sanificazione4

Sei Toscana, gestore unico del servizio integrato dei rifiuti nei 104 Comuni dell’ATO Toscana Sud, prosegue le sue attività per contribuire al contrasto sul territorio servito del diffondersi del virus Covid-19.
sanificazione1Per i servizi straordinari di sanificazione e igienizzazione di strade, marciapiedi, cestini, arredi urbani e contenitori per la raccolta dei rifiuti sul territorio, la Società ha messo a disposizione dei Comuni anche quattro macchine di ultima generazione capaci di compiere le operazioni di pulizia e igienizzazione con un getto di vapore acqueo alla temperatura di 140 C°.

Grazie proprio all’alta temperatura, l’igienizzazione di arredi urbani (come cestini, panchine, aree gioco, ecc.) può essere fatta soltanto con l’utilizzo di acqua, senza l’aggiunta di alcuna sostanza.
Sempre con la volontà di portare un contributo fattivo in questo difficile momento, sanificazione2Sei Toscana si è attivata anche per proporre interventi straordinari di sanificazione e igienizzazione di ambienti, locali e aree sia interne che esterne, private e pubbliche. Le varie tipologie di intervento adottate sono conformi e rispondenti alle vigenti normative in materia e alle recenti linee guida e documenti di indirizzo emanati dagli Istituti Nazionali preposti. Tutti i prodotti utilizzati per gli interventi sono certificati in base a quanto previsto dalla normativa europea UNI EN 13697 e comunque consigliati da OMS anche per precedenti interventi legati a pandemie mondiali.

Per attivare un canale diretto con Comuni e imprese per richieste specifiche, è stato attivato la mail sanificazioni@seitoscana.it.
sanificazione5“In questo momento così complesso, abbiamo dato da subito la nostra disponibilità a tutti i 104 Comuni dell’ATO Toscana Sud, ma anche agli istituti scolastici, agli Enti e da oggi anche ai privati per ulteriori attività al normale servizio – spiega Marco Mairaghi, amministratore delegato di Sei Toscana –. In base alle specifiche richieste che ogni Amministrazione e ogni privato intenderà attivare, Sei Toscana si organizzerà conseguentemente. Siamo in grado di rispondere con velocità e precisione a tutte le richieste che ci arrivano, con l’obiettivo di dare il nostro contributo per uscire il prima possibile da questa situazione di emergenza”.


Share Button