uglC’è un altro aspetto che domani 19 alla riunione al Mise, come Uglm, porteremo all’attenzione : la sospensione dell’ attuale ammortizzatore (cigs per area di crisi) da parte del Ministero motivata dal fatto che ancora non è stata definita l’interruzione dell’altro periodo di cassa integrazione già autorizzato .
In effetti il precedente ammortizzatore   sarebbe stato valido fino al mese di dicembre 2018 ma è stato   interrotto, in maniera anticipata, perché Aferpi aveva esaurito il monte orario previsto.

Da quando abbiamo appreso la notizia ci siamo subito attivati, tramite il segretario nazionale,  ma occorre che a definire l’interruzione della Cigs  sia una commissione ministeriale ancora in fase di costituzione .
Quindi questa tematica sarà sicuramente la prima emergenza da portare all’attenzione del Ministero. Ma occorrerà  anche  capire quale visione e progetti l’attuale Governo abbia in serbo per il territorio di Piombino .

Quindi ammortizzatore da sbloccare, ma soprattutto bonifiche, prospettive lavorative. Doveroso  entrare anche nel merito della ipotesi di una  produzione di acciaio al piombo, lavorazione di non poca pericolosità dismessa proprio 30 anni fa. Se questo  sembra essere nelle intenzioni della multinazionale sarà bene capire quali altri lavorazioni potrebbero essere destinate ad un territorio, Sito di Interesse Nazionale, dove  si andrebbe ad  accrescere solo un ulteriore potenziale rischio per la sicurezza e salute degli addetti ma non si andrebbe minimamente  ad aumentare il numero delle unità.

In quella occasione di confronto  sara’ opportuno  un approfondimento anche sui 50 milioni, previsti per la bonifica della  falda, di cui da anni sentiamo parlare, proclami su proclami… Poco chiara addirittura sembrerebbe  la cifra … oggi i 50 sembrerebbero divenuti 21 milioni ??

Insomma forse l’incontro del 19 non sarà risolutivo   ma per la uglm queste sono le tematiche che porteremo avanti, oggi come in passato con il precedente Governo, perché Piombino sia considerata  una vertenza nazionale.

Share Button