Anselmi (PD): “Integrazioni che ampliano la platea e migliorano la norma”

Gianni Anselmi

Gianni Anselmi

“Il fine che ci ha mosso sin dall’inizio ad aggiornare la legge regionale sul mecenatismo culturale è quello di mettere a disposizione per una platea più ampia possibile di soggetti l’opportunità di investire per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico della Toscana. Per questo abbiamo ritenuto opportuno accogliere le istanze emerse in sede di consultazione sul regolamento attuativo della legge 18 per migliorare la norma integrando sia l’insieme dei beneficiari che quello dei progetti oggetto dell’agevolazione”. Spiega Gianni Anselmi, presidente della commissione Cultura, intervenendo in aula. “Adesso – prosegue – tra i beneficiari sono contemplate anche le fondazioni bancarie e tra i progetti anche quelli promossi dagli enti ecclesiastici, che sono titolari di un ingente patrimonio che è parte del paesaggio e della cultura toscana”.


Share Button